News & Eventi

Posts Tagged Marco Perissa

Sport e società: OPES per il concreto riconoscimento dello sport come strumento di coesione sociale

Si è svolto il 19 novembre 2014, presso il Salone d’Onore del CONI a Roma, il convegno dal titolo “Futuro e Società: la Responsabilità Sociale dello Sport in Italia” promosso dall’Ente di Promozione Sportiva ed Associazione di Promozione Sociale OPES con il patrocinio del CONI.

“Abbiamo voluto contribuire allo sforzo che da più parti si sta compiendo – ha dichiarato Marco Perissa, Presidente Nazionale di OPES – per dare nuovo slancio al riconoscimento, anche istituzionale, della funzione sociale che lo sport ha nella società italiana contemporanea.”

DSC_0337Durante la mattinata di lavori, sono stati molti ed autorevoli i relatori che si sono confrontati sulla funzione sociale che lo sport assolve oggi in Italia. Moderati dal Consigliere Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Guido D’Ubaldo, hanno portato il loro contributo al dibattito: Giovanni Esposito – Segretario Generale Federazione Italiana Badminton e autore del libro “La responsabilità sociale delle organizzazioni sportive”; Antonio Mancuso – Coordinatore Regionale del Servizio educazione fisica e sportiva USR Lazio; Riccardo Viola – Presidente del Comitato Regionale Lazio CONI; Bruno Molea – Presidente AICS e Deputato della Repubblica (SC); Filippo Fossati – già Presidente UISP, Deputato della Repubblica (PD); Fabio Rampelli – già Azzurro nei Campionati Mondiali di nuoto (Bellino Ovest 1978), Deputato della Repubblica (FdI- AN); Juri Morico e Marco Perissa – rispettivamente Segretario Generale e Presidente OPES. Per portare il proprio saluto e confermare il supporto del CONI alle attività promosse in favore dei più giovani, è intervenuto Giovanni Malagò – Presidente del CONI.

FONTE: OPESITALIA

Posted in: Eventi Centro Italia, Eventi Nord Italia, Eventi Partner e Convenzionati, Eventi Sud Italia e Isole, Ultime News

Leave a Comment (0) →

Accordo Collaborazione Servizio Civile AGAR OPES

logo accordo opes agar servizio civile

Ritenuto molto significativo la proposta del servizio Civile volontario (ai sensi della legge 64/2001) al fine di una formazione complessiva dei giovani e che debba essere assolutamente condiviso l’obiettivo della qualità del servizio civile. Giuseppe Ranieri presidente dell’  A.G.A.R.  e  Marco Perissa presidente dell’ O.P.E.S. firmano il 25 luglio 2014,  un accordo nazionale volto a sviluppare reti a sostegno del progetto di servizio civile nazionale “SPORTIVAMENTE” settore di intervento “Attività sportiva di carattere ludico per disabili o finalizzata a processi di inclusione“.

Ufficio Stampa

AGAR SPORT MANAGEMENT

 

 

 

 

Posted in: Eventi Centro Italia, Eventi Nord Italia, Eventi Partner e Convenzionati, Eventi Sud Italia e Isole, Ultime News

Leave a Comment (0) →

CONVEGNO OPES – GIORGIA E CHIARA CON IL PRESIDENTE DEL CONI MALAGO’

L’importanza dello sport come motore di integrazione e prevenzione del disagio giovanile, elemento imprescindibile per la promozione della responsabilità sociale. E’ il tema al centro del convegno “14-19 Sport a scuola”, organizzato dall’Opes Italia, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, e andato in scena il 14 Novembre 2013 presso l’Istituto Tecnico Agrario “Giuseppe Garibaldi” di Roma. “Creare una scuola dello sport è l’obiettivo che va perseguito con determinazione, per radicare una nuova cultura, fondata su basi solide e capace di regalare una prospettiva di crescita al movimento agonistico con evidenti benefici sotto il profilo sociale”. Le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, intervenuto al dibattito a cui hanno preso parte, oltre agli studenti delle scuole superiori dell’Istituto, anche diverse personalità del mondo dello sport, tra i quali Simone Perrotta, ex calciatore e attualmente consigliere della Figc in quota al Settore Giovanile e Scolastico, il campione italiano Pesi Piuma, Mario Pisanti, e le ginnaste azzurre dell’Accademia di Roma Chiara Gandolfi e Giorgia Campana. “Purtroppo il Coni con la scuola non c’entra niente – ha attaccato il numero uno dello sport italiano – perché’ nel nostro Statuto la parola ‘scuola’ non esiste. Ma siccome lo Stato sull’argomento è rimasto molto indietro dal dopoguerra ad oggi, chi fa il mio mestiere deve aiutare lo Stato a portare lo sport nella scuola”. Entrando nel merito, Malagò ha anche fatto riferimento al progetto congiunto Miur-Coni “Alfabetizzazione Motoria”, spiegando che tra i prossimi obiettivi della sua gestione ci sarà anche quello di cambiarne il nome. A tal proposito, il progetto ha come obiettivo quello di promuovere l’attività sportiva nel territorio, per il benessere individuale, la coesione e lo sviluppo culturale ed economico del Paese, perché’ “tra i 14 e i 19 anni – ha spiegato ancora Malagò – il 40% dei ragazzi smette di fare sport e a oggi siamo il secondo paese dopo gli Usa per obesità. Questo non è più possibile”. “La mia speranza – ha detto Perrotta, rivolgendosi agli studenti – è che la scuola sia veramente pronta a portare lo sport nei propri istituti, che tutte queste belle parole ascoltate oggi non restino tali. Noi, come Settore Giovanile e Scolastico della Figc, abbiamo il dovere di valorizzare di più il calcio, e il Coni lo sport in generale. Siamo convinti che lo sport sia un trampolino di lancio per una vita migliore”. Al dibattito, oltre alle due ginnaste, doppio oro ai Giochi del Mediterraneo di Mersin, hanno preso parte anche gli altri campioni presenti e alcuni docenti scolastici, introdotti dal presidente della Opes Italia, Marco Perissa: “Oggi – le sue parole – abbiamo assistito a un dibattito che vorremmo fosse attivo ogni giorno nelle scuole – ha dichiarato inoltre il presidente dell’Opes Italia, Marco Perissa -, lo sport come motore di socializzazione primaria e come risposta al disagio giovanile”.

Posted in: Eventi Centro Italia, Eventi Partner e Convenzionati

Leave a Comment (0) →