News & Eventi

Archive for Ultime News

GRAN PRIX KARATE A NAPOLI

GRAN PRIX KARATE A NAPOLI

PRIMO GRAN PRIX DI KARATE ORGANIZZATO DAL SETTORE KARATE OPES NAPOLI IN COLLABORAZIONE CON DELEGAZIONE AGAR NAPOLI. LA PARTECIPAZIONE E’ AMMESSA PER PRE_AGONISTI ED AGONISTI . L’EVENTO SI SVOLGERA’ DOMENICA 2 GIUGNO 2019 PRESSO LA PALESTRA BUSHIDO KARATE -ISTITUTO COMPRENSIVO 7° PERGOLESI- VIA MAROTTA (MONTERUSCELLO- NAPOLI).

PER INFO ED ISCRIZIONI:

DELEGATO AGAR NAPOLI
RESP. SETTORE KARATE OPES NAPOLI

M° GIUSEPPE CHIANESE

TEL:339.46.83.782

EMAIL: CHIANESEGIUSEPPE@YAHOO.IT – 

Posted in: Eventi Sud Italia e Isole, Ultime News

Leave a Comment (0) →

Prime indicazioni sulla Legge di Bilancio 2019 per ASD e SSD

Prime indicazioni sulla Legge di Bilancio 2019 per ASD e SSD

Dopo la pubblicazione della Legge di Bilancio 2019 nella gazzetta ufficiale del 31 dicembre 2018, sono state numerose e differenti le novità legislative per le ASD e le SSD (e non solo), entrate in vigore in questi giorni. Pertanto, andiamo per ordine e cerchiamo di riassumere e di vedere punto per punto quali sono i cambiamenti più importanti, e in che modo potranno incidere sulla gestione e sull’amministrazione delle associazioni e società sportive dilettantistiche.

L’esenzione dall’imposta di bollo e la fatturazione elettronica

Come abbiamo detto di recente, la Legge di Bilancio è intervenuta su l’art. 27 bis dell’allegato B annesso al decreto presidenziale n.642/72, e ha esteso anche alle ASD e SSD riconosciute dal CONI l’esenzione dall’imposta di bollo.

In precedenza, essa era necessaria in accompagnamento a molti atti, certificazioni e altri documenti di vario tipo, rilasciati da ASD e SSD. L’esenzione dagli obblighi di imposta era riconosciuta solo alle Federazioni Sportive. Ora, la Legge di bilancio 2019 l’ha estesa alle associazioni e società sportive dilettantistiche, e si tratta di un’esenzione che comprende ogni tipologia di atto, copie comprese.

Questa si tramuta in un risparmio notevole per queste strutture, che d’ora in poi non avranno più l’imposizione dell’imposta di bollo su documenti come i contratti di locazione o i verbali di assemblea. D’altra parte, troviamo la fatturazione elettronica, ormai in vigore dal 1° gennaio 2019. Questa novità ha raggiunto quasi tutti i soggetti fiscali.

Per quanto riguarda le ASD e le SSD, la Legge di bilancio ha stabilito differenti modalità di comportamento, tra cui troviamo i casi di esenzione e di obbligo, legati al regime fiscale scelto e ai redditi conseguiti. Ma vediamo nel dettaglio come funziona.

I casi di obbligo alla fatturazione elettronica

  • Le ASD e SSD, operanti in regime commerciale ordinario e che nel 2018 hanno superato il tetto di € 65.000,00 in proventi commerciali, hanno l’obbligo della fatturazione elettronica.

 

  • Per le sponsorizzazioni e i proventi pubblicitari ricevuti, le ASD e SSD hanno l’obbligo della fatturazione elettronica. Tale obbligo, però, è assegnato al cessionario/committente della sponsorizzazione o della pubblicità, il quale si dovrà far carico dell’emissione della fattura elettronica e dei relativi adempimenti del caso.

I casi di esenzione dalla fatturazione elettronica

  • Sono esentate dall’obbligo della fatturazione elettronica le ASD e SSD che operano nel regime 398/91 e che nel 2018 non abbiano superato il tetto di € 65.000,00 in proventi commerciali.

Le norme sulla fatturazione elettronica, così come presentate, danno adito ad alcuni dubbi di interpretazione, ad esempio sulle modalità di calcolo del limite di € 65.000,00. Certamente, nel corso dei prossimi mesi, vedremo la pubblicazione di chiarimenti e circolari amministrative sull’argomento.

Il credito d’imposta per le erogazioni liberali

In merito al credito di imposta, per erogazioni liberali, la proroga è oramai una realtà. È possibile, infatti, continuare a beneficiare delle agevolazioni sulle erogazioni liberali in denaro (effettuate nel 2019 per gli interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche), anche nel caso in cui esse siano destinate a concessionari o affidatari degli impianti.

I soggetti titolari di impresa, le persone fisiche e gli enti non commerciali possono accedere al credito d’imposta.

Questi sono solamente alcuni degli interventi con luci e ombre scaturiti dall’approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2019. Sembra che ci sia ancora da aspettare per ottenere semplificazioni e ulteriori delucidazioni.

 

a cura del :

 

 

Posted in: Circolari e Normative, Ultime News

Leave a Comment (0) →

Stage Karate OPES Napoli

Stage Karate OPES Napoli

Domenica 3 marzo 2019 , presso la palestra f. Illuminato si è svolto lo stage karate OPES NAPOLI per la Selezione degli Atleti che Rappresenteranno NAPOLI in competizioni sportive .

Alla manifestazione sono intervenuti le Autorità comunali Dott.Carlo Albanese , Dott. Giuseppe Ranieri consigliere Nazionale OPES ITALIA E Presidente AGAR SPORT MENAGEMENT  fiduciario CONI città di Marano di Napoli,  l’emittente televisiva Campania Felix Tv . il nostro Team Sicurezza SOTEREGA Con il Presidente Biagio Chianese .

Oltre allo Staff Tecnico e Dirigenti del settore Dott. MAURIELLO Medico Sociale cardiologo Specialista in Medicina dello Sport . Avv. Guido MAURIELLO ufficio Legale . Allo Stage Circa 70 Atleti si sono messi a disposizione dei Tecnici Chianese Resp. Del Settore , Russo per il kumite , Traendone per il Kata , Corvino per la preparazione Atletica .

Al termine delle 4 ore previste i Tecnici hanno selezionato 20 Atleti di tra le categorie Pre Agonistiche . Esordienti, Cadetti ,junior e senior . Il prossimo impegno e per il 30 e 31 Marzo al trofeo Mischell.

Un ringraziamento va ai Genitori tutti e a tutti i presenti . Alla Prossima .  OSS,,,,,

M° Giuseppe Chianese

Il Responsabile Settore Karate OPES Napoli

                                         Delegato Napoli AGAR

 

Posted in: Eventi Sud Italia e Isole, Ultime News

Leave a Comment (0) →

Abolita la marca da bollo per A.S.D. e S.S.D. a RL con la Legge di Bilancio.

La legge di bilancio abolisce l’onere della marca da bollo per Associazioni e società sportive.

La legge di bilancio 2019 estende l’esenzione dall’ imposta di bollo anche per associazioni e società sportive dilettantistiche. Occorre precisare che tale disposizione vigeva già per le Onlus, le Federazioni sportive e gli enti di promozione sportiva dal 2003.Tale disposizione viene così estesa anche a tutte le associazioni e società sportive riconosciute dal CONI. Pertanto non occorrerà più inserire il bollo sui documenti, sugli atti, sui resoconti ed estratti conto dell’associazione nonché nelle ricevute della pratica sportiva.

Ricordiamo qual è la disposizione vigente sino al 31-12-2018.

Quando veniva emessa la   ricevuta, oppure una fattura esente dall’ Imposta sul valore aggiunto (IVA), quando questa superava il limite dei €77,47 occorreva  inserire una marca da bollo da 2 euro.

Quando è dovuto il bollo?

Parliamo de caso di incasso dei cosiddetti corrispettivi specifici, ovvero quote “de-commercializzate” incassate dall’ associazione per quote di partecipazione, di frequenza, ecc. da parte di soci, tesserati o associati in ossequio con la normativa di riferimento.

Parliamo pertanto delle sole associazioni/società in regime agevolato legge 398/1991 che ne hanno diritto a vedersi esentati da imposta le quote incassate per le finalità sociali dell’ente. L’articolo di legge che dispone tale agevolazione è l’articolo 148 del TUIR 

In pratica… in quali casi non occorre più il Bollo?

– la quota di partecipazione al corso di Arti Marziali , ginnastica, danza , pesistica ecc… di una associazione sportiva dilettantistica  o comunque le ricevute per la pratica sportiva di una qualsiasi Associazione e società sportiva dilettantistica;

– la fattura di una ASD o SSD esente da IVA;

In tutti i casi dove l’associazione incassa un corrispettivo specifico, questa può emettere una ricevuta non fiscale che dovrà senza dover riportare l’imposta di bollo da 2 Euro qualora l’importo superi i 77,47 Euro.

Possiamo inviare la ricevuta di pagamento via mail?

SI. La ricevuta di pagamento può essere trasmessa ai soci e tesserati via mail, con il superamento dell’obbligo dell’imposta di bollo diventa più semplice il rispetto delle regole.

Normativa di riferimento dell’imposta di bollo per le Associazioni.

Sulla ricevuta per la quota di partecipazione occorre apporre una marca da bollo  pari a 2,00 Euro ai sensi dell’art. 13, co. 1, della Tariffa allegata al dpr 642/1972 e della L. 71/2013.

Quando non è dovuta l’imposta di bollo per le Associazioni

Non è dovuta imposta di bollo nei seguenti casi:

– Onlus iscritte all’ apposita Anagrafe presso l’Agenzia delle Entrate;
– Associazioni di volontariato iscritte al Registro regionale del Volontariato (L.266/91);
– Federazioni sportive e Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni;
– Associazioni e Società sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI (Legge di Bilancio 2019).

La rivoluzione con l’ingresso della Riforma del Terzo Settore

Si ricorda che l’Agenzia delle Entrate, nel corso di TELEFISCO 2018, ha affermato che “l’ampia formulazione della disposizione recata dall’articolo 82, comma 5, del Codice del Terzo settore consente di ricomprendere nell’esenzione dall’imposta di bollo anche le fatture emesse e gli estratti conto”ancorché non espressamente menzionati dalla norma, superando il precedente orientamento interpretativo (Circolare 168/1998).  Il D.lgs 117/2017 ha introdotto l’esenzione dall’ imposta di bollo a favore delle onlus, delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale iscritte nei rispettivi registri. In particolare l’art. 82 comma 5 del Codice del Terzo Settore ha stabilito che “gli atti, i documenti, le istanze, i contratti, nonché le copie anche se dichiarate conformi, gli estratti, le certificazioni, le dichiarazioni, le attestazioni e ogni altro documento cartaceo o informatico in qualunque modo denominato posti in essere o richieste dagli enti di cui al comma 1 sono esenti dall’ imposta di bollo”.

Sanzioni nel caso di irregolarità

La sanzione va da una a cinque volte l’importo dovuto, occorre pagare la marca da bollo omessa, con possibilità (D.Lgs. 472/97, art. 13, c. 1, lett. b-quater).

a cura del

Dott. Maurizio Gagliotta

Esperto in Fiscalità  Sportiva

Componente Commissione Fiscale AGAR SPORT MANAGEMENT

Posted in: blog, Ultime News

Leave a Comment (0) →

Aperte le Iscrizioni al Torneo Internazionale Calcio a 5!!!!

La MILAS  e Latina Calcio 5  organizzano dal 21 al 23 giugno 2019 , il Primo torneo internazionale di Calcio a 5 presso il PalaPark di Latina .  Le  finali verranno svolte presso il Pala Bianchini. Partners dell’ evento OPES ITALIA e AGAR SPORT MANAGEMENT. Durante l’evento le squadre saranno intervistate dalla SHARE SPORT WEB TV di Agar Magazine.

 

 

 

Sono Aperte le iscrizioni:

Per Info contatti:

Telefono: +39 393.335.66.88

 email: asdmilas@gmail.com 

Posted in: Eventi Centro Italia, Ultime News

Leave a Comment (0) →
Page 1 of 27 12345...»