Turismo Sportivo e Cultura

banner turismo sportivo agar

Un settore dal forte potenziale che se organizzato può dare risultati molto buoni in termini non solo di presenze ma anche di occupazione con la creazione di nuove figure professionali.

Nel 2011, come ricordato dal presidente del Coni Giovanni Malagò, il valore della produzione attivato dallo sport direttamente e indirettamente ha superato complessivamente i 53 miliardi di euro. Ma per gli esperti in Italia mancano ancora politiche e investimenti in grado di far decollare il settore.

AGAR Sport propone di attivare a partire dal 1 febbraio 2015 percorsi culturali turistico/sportivo.   Le attività che rientrano in questo fenomeno sono numerose, fra queste  il turismo sportivo podistico, il turismo sportivo sciistico, il turismo sportivo nautico, il cicloturismo e la mountain bike, gli sport aerei, la caccia e la pesca, il golf, le arrampicate, le ferrate la riscoperta di luoghi e arti sul territorio ecc.

Se la scelta di una manifestazione agonistica resta il principale scopo del turismo sportivo, sta prendendo piede la possibilità di utilizzare le vacanze per il semplice allenamento, cioè per praticare al meglio lo sport preferito, ovviamente abbinando a tale pratica tutti i plus di una vacanza tradizionale.

Responsabili del settore Turismo e Cultura : Cav. Ventola Domenico e l’ avv. Irene De Crescenzo 

 

Evento in Evidenza:

agar opi 2015